Ambulatorio : Dal LUN al VEN dalle 16:00 alle 20:00 - SAB e DOM a domicilio
  Telefono : +393296049834

Probiotici e colon irritabile

La sindrome del colon irritabile è il disturbo gastro-intestinale più comune nella popolazione adulta. La microflora batterica intestinale attraverso la mediazione di processi infiammatori e immunitari può influenzare i sintomi tipici di questa sindrome.
La somministrazione di probiotici, definiti come microrganismi vitali benefici per l’organismo ospite, ha dato tuttavia risultati variabili in questa patologia, dipendenti dal tipo di ceppo utilizzato. Studi recenti hanno dimostrato l’efficacia della somministrazione di Bifidobacterium infantis, ma non di Lactobacillus salivarius, nel migliorare i disturbi gastrointestinali della sindrome del colon irritabile. A differenza dei probiotici, i prebiotici sono ingredienti alimentari, non digeriti nel tratto iniziale dell’intestino umano, che stimolano la crescita e l’attività dei microrganismi non patogeni già presenti nell’intestino stesso. I questa fase risulta utile fare un attenta e mirata analisi delle feci che metta o meno in evidenza disbiosi intestinali ( vedi http://www.nuovamediterranealab.com/)
Questi risultati aprono la strada a nuovi studi clinici per definire il ruolo degli interventi nutrizionali attivi sulla flora intestinale nel controllo dei sintomi della sindrome del colon irritabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivimi su WhatsApp