Ambulatorio : E-mail: motzo@me.com
  Telefono : +39 329 6049834

Idratazione e ritenzione idrica

Idratazione e ritenzione idrica

Durante il periodo estivo, la giusta assunzione di acqua è importante almeno quanto una corretta dieta. Sebbene il nostro corpo possa resistere molteplici giorni senza consumare cibo, risulta essere molto più urgente il mantenimento di una giusta idratazione, poiché l’acqua è essenziale al corretto svolgimento di moltissimi processi del corpo. Bere troppa poca acqua può essere la causa di malesseri quali deconcentrazione, perdita di memoria, stitichezza, occhi spenti, squilibrio nella pressione arteriosa e una fastidiosa ritenzione idrica.

Per contrastare questi inconvenienti è consigliabile bere acqua con la giusta quantità di sali minerali, dato che il senso di stanchezza è spesso causato da una loro mancanza. Calcio, magnesio, ferro, potassio sono nella loro formulazione più assimilabile proprio nell’acqua: non vi è motivo di scegliere un’acqua eccessivamente distillata quando non necessario, forse addirittura più adatta ad un ferro da stiro che al nostro corpo!

Proprio come lo scarso consumo di acqua può essere causa di ritenzione idrica, però, lo stesso può valere per un’esagerata assunzione di sali minerali. In caso di ritenzione le soluzioni più semplici sono, quindi, una maggiore idratazione, anche attraverso il consumo di frutta e verdura, consumo di proteine, che possiedono un effetto drenante, una maggiore attività fisica, l’utilizzo di una dieta povera di sale e il controllo dei sali minerali, in modo da consumarne la giusta quantità.

Giornalmente, tenendo conto del normale contenuto d’acqua dei pasti, dovremmo bere nell’arco di tutta la giornata circa 1,5 litri di acqua in inverno e circa 2 litri in estate, da aumentare in caso di intensa attività fisica e sudorazione.

Ma un eccessivo consumo di acqua può avere effetti negativi? Bisogna bere molta acqua, soprattutto in estate, ma come tutte le cose anche esagerare troppo può essere controproducente (il troppo, storpia!). Dunque, anche un’eccessiva assunzione di liquidi può risultare infatti poco salutare: può talvolta rallentare la digestione, creare problemi al sonno durante la notte, affaticare i reni in alcuni soggetti, causare squilibri di sodio nel sangue con indesiderati effetti sulla pressione sanguigna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivimi su WhatsApp