Ambulatorio : E-mail: motzo@me.com
  Telefono : +39 329 6049834

Archive for Ottobre 2019

Pasta la sera si o no?

Pasta la sera, sì o no?

Nonostante la nulla attendibilità, molto spesso affermazioni riguardanti dieta e alimentazione spopolano nelle conversazioni e sul web. È quello che è successo recentemente con la notizia che vedrebbe la pasta come ottima favoreggiatrice di sonno e dimagrimento e perciò consumabile anche di sera, grazie al contenuto di triptofano, l’amminoacido a partire dal quale l’organismo produce serotonina e melatonina (appunto, le sostanze che regolano l’umore e il ciclo sonno-veglia). 

La “voce” si affidava, di fatto, a uno studio della rivista Lancet, travisandone però il messaggio. Infatti, il contenuto di triptofano nella pasta non è molto alto: si parla di 105 mg ogni 100 gr, mentre alimenti come il petto pollo e le mandorle ne contengono rispettivamente 359 mg e 394 mg per la stessa quantità. Le affermazioni che collegano un incremento di triptofano a un miglior sonno, inoltre, non sono supportate da studi scientifici.
Per quanto riguarda la perdita di peso, la pasta non avrebbe effetti diretti sul dimagrimento ma, almeno in individui in sovrappeso o diabetici, il consumo di pasta aiuterebbe a seguire un regime alimentare migliore. Secondo la ricerca, un consumo di carboidrati minore del 40% e maggiore del 70% nella propria dieta aumenta il rischio di mortalità, mentre la percentuale di consumo ottimale si aggira intorno al 50-55%. Una dieta con basso contenuto di carboidrati è rischiosa per il tipo di alimenti con cui i carboidrati vengono sostituiti, ovvero carni e altre fonti di proteine animali, mentre diete low-carb su base vegetale non comportano rischi del genere.
In definitiva, quindi, la benefica correlazione tra pasta e sonno è frutto di un semplice equivoco e questo alimento non ha poteri dimagranti. Tuttavia, la pasta si può mangiare tranquillamente anche a cena: i più giovani, anzi, dovrebbero mangiare pasta, riso o altri carboidrati più volte durante il giorno, per assumere le kcal necessarie per la crescita. È in ogni caso sempre preferibile non cenare mai troppo tardi; per agevolare il metabolismo e il riposo notturno si consiglia, anzi, di anticipare il consumo serale del pasto, che dovrebbe sempre risultare più leggero della colazione e del pranzo.

Fonte: https://ilfattoalimentare.it/pasta-sera-insonnia.html

Leggi tutto
Scrivimi su WhatsApp