Ambulatorio : Dal Lunedì al Venerdì dalle 16:00 alle 20:00 - Sabato e domenica a domicilio
  Telefono : +393296049834

Caramelle “sugar free”, sarà sempre vero?

Quando si è a dieta spesso per riempire “i buchi” tra un pasto e l’altro si mangiucchiano caramelle, naturalmente “senza zucchero” o “sugar free”: in questo modo ci sentiamo liberi di consumarne quante ne vogliamo.

Ma siamo proprio sicuri che essendo senza zucchero se ne possano mangiare a volontà?

Se si leggono gli ingredienti e i valori nutrizionali presenti sulle confezioni, si scopre che il dolce è dato da un mix di polioli, dolcificanti sintetici e raramente stevia.

I Polioli, conosciuti anche per il loro effetto lassativo, hanno un potere calorico uguale o inferiore al saccarosio ( circa 2.4 kcal/g contro le 4 kcal/g dello zucchero comune) e un potere dolcificante inferiore o simile a quello del saccarosio: per avere quindi lo stesso effetto dolcificante se ne deve usare in quantità maggiore e non sono certamente privi di calorie.

Gli edulcoranti di origine artificiale sono aspartame e acesulfame K a ZERO kcal; la Stevia invece è un dolcificante naturale senza calorie ma più dolce del comune zucchero.

Se alle kcal di cui si ha bisogno ogni giorno si aggiungesse una confezione di caramelline “senza zucchero”, introdurremmo non poche kcal in più al mese con il rischio addirittura di aumentare di peso.

Inoltre il sapore dolce delle caramelle stimola ulteriormente l’appetito e la voglia di dolce e si rischia di diventare “dolci dipendenti”.

Non si può fare a meno delle caramelle? Mangiamone poche e controlliamo sempre gli ingredienti! fonte: sicurezzanutrizionale.org)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivimi su WhatsApp